Podologo Dott. Matteo Marinelli

Il Podologo Dott. Matteo Marinelli nasce a Perugia il 27/2/1983. Dopo la formazione liceale ad indirizzo scientifico, decide di concludere gli studi conseguendo la Laurea in Podologia presso l’Università degli studi di Perugia, Facoltà di Medicina e Chirurgia (a.a. 2002-2006). Le sue esperienze post-laurea si concretizzano nella collaborazione con altre figure professionali presso studi fisioterapici in qualità di Podologo libero professionista e nella frequenza volontaria biennale presso l’Ambulatorio Piede diabetico dell’Università di Perugia - Azienda Ospedaliera di Perugia.

Nel maggio 2008, oltre a prestare la sua collaborazione con altre strutture mediche della regione Umbria, in collaborazione con il Podologo Dott. Alessandro Fiorucci apre il Centro Salute del Piede -studio associato di podologia- in cui, in qualità di Podologo libero professionista si occupa della prevenzione, trattamento e cura delle patologie del piede, della costruzione, realizzazione e confezionamento di ortesi plantari e della prevenzione, screening valutazione rischio, medicazioni di ulcere del piede diabetico.

Su nomina dell’Università degli Studi di Perugia, dal 2010 al 2012, svolge la funzione di Tutor per l’attività di tirocinio formativo e di orientamento per gli studenti del Corso di Laurea in Podologia. Ampliato lo studio con altri professionisti della riabilitazione, dal mese di ottobre 2013 il Centro Salute del Piede cambia il proprio profilo diventando un centro di podologia e fisioterapia in cui le figure professionali presenti operano indipendentemente, nasce Fisiopod One Perugia. Nello stesso anno il Dott. Matteo Marinelli acquisisce la qualifica di Specialista in Posturologia.

E’ di ottobre 2019 l’iscrizione con il N.21 al neonato Albo dei Podologi ed un mese dopo viene eletto per far parte della Commissione di Albo della professione sanitaria di Podologo per la Regione Umbria -province di Perugia e Terni- in qualità di Consigliere.

Attualmente esercita individualmente, con altri specialisti, la libera professione di Podologo nel nuovo studio di San Sisto (PG) sito in Via Mascagni 11-13  e prosegue la collaborazione con altre strutture sanitarie della regione.


IN ELENCO I CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO:

11 Ottobre 2019 Migrazione: sanitario italiano e paziente straniero. muliculturalità e cultura dell'accoglienza nell'attività sanitaria - Roma

3 Luglio 2019 Lenire il dolore è buona sanità. trattamento del dolore acuto e cronico. palliazione - Roma

12 Giugno 2019 Alimentazione consapevole e sana nutrizione: i casi clinici. SICUREZZA ALIMENTARE E/O PATOLOGIE CORRELATE- Roma

26 Maggio 2017 Competenze in azione...su percorso riabilitativo nel paziente con piede diabetico: ortesi e protesi - Perugia

Febbraio 2016 Piede e diagnostica della postura - Milano

11 Ottobre 2014 A colpo d'occhio (piede diabetico) - Perugia

18-19 Gennaio 2014 Le problematiche dell’appoggio del piede : quali ortesi e quali esercizi - Milano

Aprile-Novembre 2013 Corso di formazione in posturologia Prof. Bernard Bricot : Riflessoterapia e tecniche complementari - Procedure e tecniche di riprogrammazione posturale - Padova

28 Maggio e 15 Giugno 2012 Corso di Primo Soccorso ai sensi del D.Lgs. 81/08 e DM 388/03 - Perugia

29 Ottobre 2008 Corso di formazione "Il piede diabetico in medicina generale" - Norcia

19-21 Giugno 2008 V Congresso di Podologia Medica Incontro del gruppo di studio Piede Diabetico SID/AMD “Oltre la cura del piede diabetico: le comorbilità, l’educazione, la formazione e la ricerca” - Monteporzio Catone

26-28 Gennaio 2007 Corso di Posturologia Superiore, docente Fabio Moro - Roma

22-25 Aprile 2005 XX Congresso Nazionale di Podologia “La salute dell’anziano: dalla testa ai piedi - Sanremo

29 Maggio 2004 6° incontro interdisciplinare Sport e Riabilitazione “La caviglia instabile dello sportivo” - Umbertide

27-29 Febbraio 2004 III Congresso Nazionale di Podologia Medica “L’equipe multidisciplinare nella podologia medica: interazione delle competenze nella gestione del piede diabetico e del piede dell’anziano” - Monteporzio Catone

21-23 Novembre 2003 7th International Conference “Orthopaedics, Biomechanics, Sports Rehabilitation” – Assisi

17-18 ottobre 2003 II incontro di chirurgia del piede “Trattamento multidisciplinare del piede diabetico” - Foligno
Il Podologo è la figura professionale che, occupandosi di curare e prevenire una serie di patologie che interessano il piede, attraverso l'adozione di tecniche non invasive, è teso ad individuare la causa che determina l'effetto patologico e ad eliminarla con l'adozione degli opportuni trattamenti senza intervenire chirurgicamente. Una delle funzioni fondamentali del Podologo è quella di fare prevenzione a tutti i livelli sanitari. Infatti il Podologo ha la possibilità di comprendere, dalla visita agli arti inferiori, stati patologici iniziali, potendo così segnalare eventuali sospette condizioni patologiche che richiedono un approfondimento diagnostico specialistico o un intervento terapeutico, agendo contemporaneamente in perfetta autonomia professionale nella scelta delle modalità terapeutico-riabilitative da adottare. E’ ormai provato che diverse patologie possono scaturire dal piede o che questo possa essere sede del sintomo di patologie più complesse e più gravi.

Estratto del Regolamento concernente l'individuazione della figura e relativo profilo professionale del PODOLOGO
Il Ministro della sanità adotta il seguente regolamento:

Art. 1
1. Il podologo è l'operatore sanitario che in possesso della laurea universitaria abilitante, tratta direttamente, nel rispetto della normativa vigente, dopo esame obiettivo del piede, con metodi incruenti, ortesici ed idromassoterapici, le callosità, le unghie ipertrofiche, deformi e incarnite, nonché il piede doloroso.
2. Il podologo, su prescrizione medica, previene e svolge la medicazione delle ulcerazioni delle verruche del piede e comunque assiste, anche ai fini dell'educazione sanitaria, i soggetti portatori di malattie a rischio.
3. Il podologo individua e segnala al medico le sospette condizioni patologiche che richiedono un approfondimento diagnostico o un intervento terapeutico. [...] Art. 2 [...] Art. 3 [...] Roma, Decreto Ministeriale 14 settembre 1994, n. 666 Il Ministro: COSTA